Domenica 25 Giugno 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • 16 Gen 2017 | EVITARE L'INSORGERE DELL'ALZHEIMER FREQUENTANDO CORSI UNIVERSITARI - Da uno studio effettuato dall’università della Tasmania è stato riscontrato che... [leggi tutto]

  • 09 Gen 2017 | CREA BENESSERE AL CERVELLO IL PISOLINO DOPO PRANZO - Si è reso noto, da uno studio americano, che il pisolino di un ora dopo pranzo fa bene... [leggi tutto]

  • 11 Feb 2016 | INTERNET E TELEMEDICINA PER CURARE GLI IMMIGRATI ED I RIFUGIATI - Roma 11/02/2016 - Presentati i Progetti Emergenza Medica Online ed Istruzione Senza Confini alla Camera dei Deputati, ultime statistiche degli immigrarti presso i centri di accoglienza in Italia riportate da Migrantes. [leggi tutto]

  • 05 Gen 2016 | Riad, Co-mai: “Arabia Saudita e Iran fermatevi! Gli scontri religiosi interni all’islam, possono accelerare una terza guerra mondiale” - Riad ha deciso ieri di rompere le relazioni diplomatiche con Teheran intimando ai suoi rappresentanti diplomatici di lasciare l'Arabia Saudita entro 48 ore, segna l’apice delle tensioni tra i due Paesi. [leggi tutto]

  • 23 Nov 2015 | IMMIGRAZIONE: MISSIONE DEL TERZO MILLENIO di Martina Oddi - L'Europa - schiacciata dalla sua identità violata e dal peso di scelte sbagliate di disimpegno - riuscirà nella missione del terzo millennio? [leggi tutto]

  • 16 Nov 2015 | PARIGI APPELLO CO-MAI: L'UNIONE PER UNA STRATEGIA ANTI-TERRORISMO SIAMO TUTTI FRATELLI NEL DOLORE - FOAD AODI, APPELLO CO-MAI:"L'UNIONE PER UNA STRATEGIA ANTI TERRORISMO..." [leggi tutto]

  • 20 Ott 2015 | MEDIO ORIENTE, FOAD AODI : URGENTE LA CONVOCAZIONE DI UNA CONFERENZA INTERNAZIONALE di Martina Oddi - In Palestina continua l'escalation di violenza. Mentre a New York i grandi valutano misure di intervento attraverso la diplomazia. [leggi tutto]

  • 07 Ott 2015 | L'AUTO AZIENDALE NON PUO' ESSERE SOTTOPOSTA A FERMO AMMINISTRATIVO - Non si può disporre il fermo amministrativo del veicolo che... [leggi tutto]

  • 07 Ott 2015 | AL VIA LE AGEVOLAZIONI PER I GIOVANI IMPRENDITORI - Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto... [leggi tutto]

  • 14 Set 2015 | "IMMIGRAZIONE - DIALOGO - LEGALITA' - COOPERAZIONE": PRIORITA' DELLA RETE ITALIANA DEL DIALOGO EUROMEDITERRANEO (RIDE) - Immigrazione, dialogo inter-religioso, legalità e cooperazione internazionale sono stati al centro della discussione costruttiva sostenuta dai delegati RIDE che hanno ribadito l'urgenza di trovare delle soluzioni per i rifugiati... [leggi tutto]

  • 10 Set 2015 | Finalmente l'Europa della solidarietà - Svolta storica nell'eccidio del Mediterraneo: mentre l'Europa corre ai ripari si contano i morti.Intervista a Aodi Foad. [leggi tutto]

  • 08 Set 2015 | BONUS MOBILI ANCHE PER IL 2016 - La proroga per il 2016 del bonus mobili, in scadenza il 31... [leggi tutto]

  • 04 Set 2015 | MISSIONE AMSI ASSOCIAZIONE MEDICI DI ORIGINE STRANIERA IN PALESTINA E ISRAELE PER LA COSTRUZIONE DI UN PRONTO SOCCORSO NELLA CITTA' DI TIRA - scambio socio-sanitario per costruire un pronto soccorso nella città di Tira... [leggi tutto]

  • 30 Ago 2015 | Immigrazione: basta all'ennesima ecatombe. Stop alle scusanti dell'Unione Europea - E' una Ecatombe che pesa e peserà sulla coscienza di chi non ha cuore ,la sensibilità e la competenza di trovare soluzioni urgenti e di chi non desidera trovare soluzioni per interesse politico ed economico... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | PER GLI AUTOTRASPORTATORI AUMENTA LO SCONTO FISCALE - Per le spese non documentate per chi esercita l’attività di autotrasporto merci... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | CLICK DAY AL 12 OTTOBRE 2015 PER IL BONUS RIQUALIFICAZIONE ALBERGHI - E' stata pubblicata, nel sito del Ministero dei beni delle attività culturali... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA FALLIMENTARE - In data 5 agosto 2015, ma in attesa di pubblicazione in Gazzetta... [leggi tutto]

  • 05 Ago 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - E' divenuta legge la semplificazione amministrativa e la riforma della pubblica... [leggi tutto]

  • 05 Ago 2015 | SENZA LA RICEVUTA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE L'UNICO E' OMESSO - La dichiarazione è da considerarsi omessa senza la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate... [leggi tutto]

  • 03 Ago 2015 | E' INAMMISSIBILE L'APPELLO DEL FISCO SE MANCA LA RICEVUTA POSTALE - La certificazione dell’Agenzia delle Entrate che attesta l’avvenuta... [leggi tutto]

  • 03 Ago 2015 | DAL 2016 LE SPESE SANITARIE SARANNO ACQUISITE DIRETTAMENTE DAL FISCO - I dati sulle spese sanitarie, per l’elaborazione della dichiarazione... [leggi tutto]

  • 31 Lug 2015 | L'IVA PUO' ESSERE DETRATTA ANCHE IN CASO DI FATTURE FALSE - Al cessionario in stato di “buona fede” non può essere impedito... [leggi tutto]

  • 31 Lug 2015 | LA PICCOLA IMPRESA DI PULIZIE NON E' SOGGETTA AD IRAP - La pensionata che si reca nelle case altrui munita di un aspirapolvere... [leggi tutto]

  • 29 Lug 2015 | REGIME DEI MINIMI APPLICABILE ANCHE A CHI HA COMINCIATO A INIZIO 2015 - Offre una possibilità, a coloro che hanno aperto un'attività... [leggi tutto]

  • 29 Lug 2015 | NASCE IL BANDO BRAINS TO SOUTH - E' promosso dalla Fondazione "Con il Sud", il bando “Brains to South” ed è... [leggi tutto]

  • 27 Lug 2015 | PROROGA PER INVIO MODELLO 770 A SETTEMBRE - Per la spedizione del modello 770 per l’anno 2015, la scadenza può... [leggi tutto]

  • 27 Lug 2015 | E' REATO L'OMISSIONE CONTRIBUTIVA ANCHE PER IMPORTI INFERIORI A € 10.000 - Commette reato, anche per importi inferiori a € 10.000, il datore... [leggi tutto]

  • 22 Lug 2015 | CONGEDO PARENTALE ESTESO FINO A 12 ANNI DI VITA DEL BAMBINO - L’attuale disciplina estende l’arco temporale di godimento del... [leggi tutto]

  • 22 Lug 2015 | SCHOOL BONUS: DETRAZIONI FISCALI PER DONAZIONI AD ISTITUTI SCOLASTICI - Per le donazioni a favore di istituti per l'istruzione, è previsto... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | IL DECRETO PENSIONI E' LEGGE - E' definitivo il Decreto Legge Pensioni, che non ha visto... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | L'AGENZIA DELLE ENTRATE OFFRE GRATIS LA FATTURA ELETTRONICA - Il servizio completo per la fatturazione digitale, ovvero la generazione, la trasmissione... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | NON PAGA L'IRAP IL CONSULENTE CHE NON HA DIPENDENTI - Non è soggetto al pagamento dell’imposta regionale sulle attività produttive, il consulente, che... [leggi tutto]

  • 10 Lug 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA DELLA SCUOLA 2015 - Approvato in via definitiva il ddl da parte della Camera dei deputati, che ha... [leggi tutto]

  • 10 Lug 2015 | POSSONO ESSERE PAGATI IN 8 RATE GLI AVVISI BONARI - Il numero di rate trimestrali, attraverso le quali sarà possibile dilazionare... [leggi tutto]

  • 03 Giu 2015 | SCADENZA IL 30 GIUGNO 2015 PER ASSUNZIONE GIOVANI NEL SETTORE AGRICOLTURA - Scade il prossimo 30 giugno il termine per assumere giovani tra i 18 e i 35 anni... [leggi tutto]

MEDIO ORIENTE, FOAD AODI: URGENTE LA CONVOCAZIONE DI UNA CONFERENZA INTERNAZIONALE di Martina Oddi

In Palestina continua l'escalation di violenza. Mentre a New York i grandi valutano misure di intervento attraverso la diplomazia.

La Palestina vive la sua terza Intifada, quella che, coltelli alla mano, vede in primo piano giovanissimi e donne, per la prima volta protagoniste di una lotta lunga e dolorosa, come l'ha definita il capo del Governo Palestinese. Un conflitto che è espressione della reazione violenta alla politica coercitiva di occupazione esercitata da 500 coloni israeliani, occupanti sul suolo della Cisgiordania. Solo le briciole della loro terra ai duemila palestinesi che dai tempi della seconda guerra mondiale l'hanno persa per questione di spartizioni belliche. Se il monte Sion rappresenta il miraggio di un popolo destinato a non avere pace, anche gli ebrei sono estenuati da una guerra infinita fatta di rastrellamenti, attacchi, terrorismo che ha macchiato la Terra Santa con il sangue di tutti. L'occupazione dei coloni israeliani e la violenza degli attacchi di reazione al sopruso subito dagli arabi, quello di essere stranieri sulla propria terra, circondati nel loro non stato, definiscono i termini di uno scontro che le diplomazie non hanno saputo, o voluto, sanare dal quel lontano 1946.


1. Dopo la seconda guerra mondiale i Palestinesi hanno perso la Palestina. Come è possibile che da allora si siano susseguiti gli scontri senza che le diplomazie mondiali abbiano indicato una strada per la soluzione?

È possibile perché gli scenari politici a livello internazionale sono cambiati, la diplomazia americana dopo l'Iraq e l'Afganistan ha cambiato la sua posizione, influenzata dai diversi equilibri con la Russia, meno presente di prima nel mondo arabo. Una gran parte la giocano poi le divisioni continue tra ebrei e palestinesi, in un  conflitto che nel tempo è diventato sempre più duro e serrato.

2. La Road Map, con le intese siglate da Clinton tra i arabi e ebrei, aveva segnato una svolta e fatto tirare al mondo un sospiro di sollievo. Perché la tregua è finita?

La stretta di mano tra Arafat è Rabin è stata l'espressione più alta del processo di pace patrocinato allora dagli USA. Secondo me dopo che hanno ucciso Rabin, e dopo che per la prima volta un Presidente ebreo veniva assassinato da un altro ebreo, hanno trovato forza e vigore gli estremismi che si oppongono al processo di pace. Con il conseguente isolamento della questione palestinese sul tavolo della diplomazia. Il processo di pace giova sia al popolo israeliano che a quello palestinese: due stati e due popoli, una visione che garantisce la sicurezza di tutti. Ma lo stato indipendente palestinese ne è una conditio sine qua non. La svolta dopo il tentativo di Arafat e Rabin, il punto più alto di speranza, è stata negativa e poi la Primavera Araba ha distolto completamente l'attenzione dalla questione palestinese.

3. Quali sono gli schieramenti sullo scacchiere? Cosa si sta decidendo a New York al consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite?

Sono solo tentavi, quando purtroppo la situazione è molto peggiorata, e la speranza che si possa ottenere qualcosa da palestinesi e ebrei è uguale a zero. Non si può più rimandare la convocazione di una conferenza internazionale, è l'ONU non può più evitare la sua assunzione di responsabilità attraverso un ruolo attivo. Occorre coinvolgere tutte le parti interessate, compreso l'Egitto e l'Arabia: sanare il conflitto è possibile creando due stati e per due popoli, ma anche risolvendo le questioni aperte, quella siriana, in primis. Occorre riconoscere un ruolo importante all'Egitto e ricomporre le divisioni palestinesi. Dando vita a un governo di unità nazionale, evitando di dare ancora l'impressione che i palestinesi sono divisi. Unità forte dei palestinesi, una voce unitaria in Israele, escludendo gli estremismi e evitando le provocazioni come quelle di entrare nelle moschee, perché come il Vaticano, i luoghi di culto sono espressione della Religione che è rispetto e pace.

4. L'Italia ha sempre giocato, dagli anni 70, un ruolo chiave di intermediazione per favorire il dialogo. Può svolgere ancora un ruolo determinante e come?

Non bisogna prendere le parti dell'uno o dell'altro ma lavorare ma per la pace e il dialogo: la soluzione passa per la creazione di due stati, in pace, come ha dichiarato Papa Francesco nel suo discorso pronunciato davanti Abu Mazen e Simon Perez. La pace è l'unica strada percorribile. Ringrazio il Ministro Gentiloni e il Sottosegretario Gozzi, così come il Presidente Renzi per l'impegno costante nel trovare soluzioni. Le visite in Egitto e Tunisia dimostrano la volontà di dialogare con tutti e due: le frazioni religiose sobillano la violenza e vanno eliminate le vendette che esse scatenano. Il Governo Italiano sta facendo bene sul tema dell'immigrazione e come Presidente CoMai e Focal Point delle Nazioni Unite lo ringrazio per il lavoro fatto, ma bisogna fare di più: l'Italia può essere uno stimolo per la comunità europea.

5. Come la Pace in Palestina potrebbe sedare i conflitti in Medio Oriente e porre fine alla logica del terrore dell'Isis?

Da quando non c'è una soluzione per la Palestina, la questione palestinese è stata sempre  usata dagli estremisti di turno, nati a causa delle carenze della diplomazia, come Al Qaeda, e come l'Isis. Sulla questione della Palestina, devono decidere del futuro gli ebrei, i palestinesi e l'ONU, che deve tornare a svolgere un ruolo di coordinatore per le azioni di pace e di dialogo. Nessun estremista è legittimato a usare la Palestina, al Libia e la Siria per fini che sono alla fine economici e di potere personale, mossi dall'unico intento di plagiare i giovani.

6. Al di là delle scelte della politica, come può la comunità internazionale sostenere il processo di pace? Quali azioni sono possibili ancora per favorire il dialogo, nel quotidiano?

Sicuramente a Gerusalemme servono adesso aiuti sanitari e umanitari che noi abbiamo fatto pervenire ai soccorritori arabi: manca tutto, i palestinesi soffrono da anni un'emergenza sanitaria e umanitaria, ma ora la situazione è gravissima e occorrono  aiuti immediati per i bambini, gli anziani, le donne. Lancio un appello affinché vengano inviati aiuti alla popolazione, per ridurre la rabbia dovuta alla sofferenza della gente. Insieme a una informazione giusta e corretta per non aumentare pregiudizi e favorire la soluzione pacifica.


Ogni popolo ha diritto al suo stato, su cui è sovrano. Il limpido assunto fondamento del diritto internazionale sfuma sotto la caligine dei lacrimogeni dei soldati israeliani e diventa il vessillo di sangue di tanti giovani palestinesi che non accettano, oggi come ieri, di esserne esclusi. Ma dopo tanta sofferenza, è arrivato il tempo di dare una chance alla pace.

altre notizie