Mercoledì 16 Agosto 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • 16 Gen 2017 | EVITARE L'INSORGERE DELL'ALZHEIMER FREQUENTANDO CORSI UNIVERSITARI - Da uno studio effettuato dall’università della Tasmania è stato riscontrato che... [leggi tutto]

  • 09 Gen 2017 | CREA BENESSERE AL CERVELLO IL PISOLINO DOPO PRANZO - Si è reso noto, da uno studio americano, che il pisolino di un ora dopo pranzo fa bene... [leggi tutto]

  • 11 Feb 2016 | INTERNET E TELEMEDICINA PER CURARE GLI IMMIGRATI ED I RIFUGIATI - Roma 11/02/2016 - Presentati i Progetti Emergenza Medica Online ed Istruzione Senza Confini alla Camera dei Deputati, ultime statistiche degli immigrarti presso i centri di accoglienza in Italia riportate da Migrantes. [leggi tutto]

  • 05 Gen 2016 | Riad, Co-mai: “Arabia Saudita e Iran fermatevi! Gli scontri religiosi interni all’islam, possono accelerare una terza guerra mondiale” - Riad ha deciso ieri di rompere le relazioni diplomatiche con Teheran intimando ai suoi rappresentanti diplomatici di lasciare l'Arabia Saudita entro 48 ore, segna l’apice delle tensioni tra i due Paesi. [leggi tutto]

  • 23 Nov 2015 | IMMIGRAZIONE: MISSIONE DEL TERZO MILLENIO di Martina Oddi - L'Europa - schiacciata dalla sua identità violata e dal peso di scelte sbagliate di disimpegno - riuscirà nella missione del terzo millennio? [leggi tutto]

  • 16 Nov 2015 | PARIGI APPELLO CO-MAI: L'UNIONE PER UNA STRATEGIA ANTI-TERRORISMO SIAMO TUTTI FRATELLI NEL DOLORE - FOAD AODI, APPELLO CO-MAI:"L'UNIONE PER UNA STRATEGIA ANTI TERRORISMO..." [leggi tutto]

  • 20 Ott 2015 | MEDIO ORIENTE, FOAD AODI : URGENTE LA CONVOCAZIONE DI UNA CONFERENZA INTERNAZIONALE di Martina Oddi - In Palestina continua l'escalation di violenza. Mentre a New York i grandi valutano misure di intervento attraverso la diplomazia. [leggi tutto]

  • 07 Ott 2015 | L'AUTO AZIENDALE NON PUO' ESSERE SOTTOPOSTA A FERMO AMMINISTRATIVO - Non si può disporre il fermo amministrativo del veicolo che... [leggi tutto]

  • 07 Ott 2015 | AL VIA LE AGEVOLAZIONI PER I GIOVANI IMPRENDITORI - Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto... [leggi tutto]

  • 14 Set 2015 | "IMMIGRAZIONE - DIALOGO - LEGALITA' - COOPERAZIONE": PRIORITA' DELLA RETE ITALIANA DEL DIALOGO EUROMEDITERRANEO (RIDE) - Immigrazione, dialogo inter-religioso, legalità e cooperazione internazionale sono stati al centro della discussione costruttiva sostenuta dai delegati RIDE che hanno ribadito l'urgenza di trovare delle soluzioni per i rifugiati... [leggi tutto]

  • 10 Set 2015 | Finalmente l'Europa della solidarietà - Svolta storica nell'eccidio del Mediterraneo: mentre l'Europa corre ai ripari si contano i morti.Intervista a Aodi Foad. [leggi tutto]

  • 08 Set 2015 | BONUS MOBILI ANCHE PER IL 2016 - La proroga per il 2016 del bonus mobili, in scadenza il 31... [leggi tutto]

  • 04 Set 2015 | MISSIONE AMSI ASSOCIAZIONE MEDICI DI ORIGINE STRANIERA IN PALESTINA E ISRAELE PER LA COSTRUZIONE DI UN PRONTO SOCCORSO NELLA CITTA' DI TIRA - scambio socio-sanitario per costruire un pronto soccorso nella città di Tira... [leggi tutto]

  • 30 Ago 2015 | Immigrazione: basta all'ennesima ecatombe. Stop alle scusanti dell'Unione Europea - E' una Ecatombe che pesa e peserà sulla coscienza di chi non ha cuore ,la sensibilità e la competenza di trovare soluzioni urgenti e di chi non desidera trovare soluzioni per interesse politico ed economico... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | PER GLI AUTOTRASPORTATORI AUMENTA LO SCONTO FISCALE - Per le spese non documentate per chi esercita l’attività di autotrasporto merci... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | CLICK DAY AL 12 OTTOBRE 2015 PER IL BONUS RIQUALIFICAZIONE ALBERGHI - E' stata pubblicata, nel sito del Ministero dei beni delle attività culturali... [leggi tutto]

  • 07 Ago 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA FALLIMENTARE - In data 5 agosto 2015, ma in attesa di pubblicazione in Gazzetta... [leggi tutto]

  • 05 Ago 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - E' divenuta legge la semplificazione amministrativa e la riforma della pubblica... [leggi tutto]

  • 05 Ago 2015 | SENZA LA RICEVUTA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE L'UNICO E' OMESSO - La dichiarazione è da considerarsi omessa senza la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate... [leggi tutto]

  • 03 Ago 2015 | E' INAMMISSIBILE L'APPELLO DEL FISCO SE MANCA LA RICEVUTA POSTALE - La certificazione dell’Agenzia delle Entrate che attesta l’avvenuta... [leggi tutto]

  • 03 Ago 2015 | DAL 2016 LE SPESE SANITARIE SARANNO ACQUISITE DIRETTAMENTE DAL FISCO - I dati sulle spese sanitarie, per l’elaborazione della dichiarazione... [leggi tutto]

  • 31 Lug 2015 | L'IVA PUO' ESSERE DETRATTA ANCHE IN CASO DI FATTURE FALSE - Al cessionario in stato di “buona fede” non può essere impedito... [leggi tutto]

  • 31 Lug 2015 | LA PICCOLA IMPRESA DI PULIZIE NON E' SOGGETTA AD IRAP - La pensionata che si reca nelle case altrui munita di un aspirapolvere... [leggi tutto]

  • 29 Lug 2015 | REGIME DEI MINIMI APPLICABILE ANCHE A CHI HA COMINCIATO A INIZIO 2015 - Offre una possibilità, a coloro che hanno aperto un'attività... [leggi tutto]

  • 29 Lug 2015 | NASCE IL BANDO BRAINS TO SOUTH - E' promosso dalla Fondazione "Con il Sud", il bando “Brains to South” ed è... [leggi tutto]

  • 27 Lug 2015 | PROROGA PER INVIO MODELLO 770 A SETTEMBRE - Per la spedizione del modello 770 per l’anno 2015, la scadenza può... [leggi tutto]

  • 27 Lug 2015 | E' REATO L'OMISSIONE CONTRIBUTIVA ANCHE PER IMPORTI INFERIORI A € 10.000 - Commette reato, anche per importi inferiori a € 10.000, il datore... [leggi tutto]

  • 22 Lug 2015 | CONGEDO PARENTALE ESTESO FINO A 12 ANNI DI VITA DEL BAMBINO - L’attuale disciplina estende l’arco temporale di godimento del... [leggi tutto]

  • 22 Lug 2015 | SCHOOL BONUS: DETRAZIONI FISCALI PER DONAZIONI AD ISTITUTI SCOLASTICI - Per le donazioni a favore di istituti per l'istruzione, è previsto... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | IL DECRETO PENSIONI E' LEGGE - E' definitivo il Decreto Legge Pensioni, che non ha visto... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | L'AGENZIA DELLE ENTRATE OFFRE GRATIS LA FATTURA ELETTRONICA - Il servizio completo per la fatturazione digitale, ovvero la generazione, la trasmissione... [leggi tutto]

  • 20 Lug 2015 | NON PAGA L'IRAP IL CONSULENTE CHE NON HA DIPENDENTI - Non è soggetto al pagamento dell’imposta regionale sulle attività produttive, il consulente, che... [leggi tutto]

  • 10 Lug 2015 | E' LEGGE LA RIFORMA DELLA SCUOLA 2015 - Approvato in via definitiva il ddl da parte della Camera dei deputati, che ha... [leggi tutto]

  • 10 Lug 2015 | POSSONO ESSERE PAGATI IN 8 RATE GLI AVVISI BONARI - Il numero di rate trimestrali, attraverso le quali sarà possibile dilazionare... [leggi tutto]

  • 03 Giu 2015 | SCADENZA IL 30 GIUGNO 2015 PER ASSUNZIONE GIOVANI NEL SETTORE AGRICOLTURA - Scade il prossimo 30 giugno il termine per assumere giovani tra i 18 e i 35 anni... [leggi tutto]

SCENARI POLITICI EURO-MEDITERRANEI: IMMIGRAZIONE E LOTTA AL TERRORISMO. INTERVISTA CON IL PROF AODI FOAD. Di Martina Oddi

"La comunità araba in Italia per bocca del suo Presidente : 'non vogliamo un altro Iraq, un altro Afganistan, un'altra Somalia. Si' alla lotta al terrorismo no a azioni militari ingiustiustificate'. Il presidente Aodi lancia l'allarme: 'tutelare i minori: quasi il 10% dei bimbi profughi non arriva a destinazione' ".

'Il mondo arabo rifiuta il terrorismo, ma appoggia la lotta all'Isis quando essa è frutto dell'azione congiunta di tutti i paesi coinvolti, senza azioni ingiustificate come quella della Francia in Libia'. Così Foad Aodi, presidente della Co-mai punta il dito contro le incursioni militari indiscriminate e prive di un reale consenso condiviso, che hanno solo il merito di inasprire le divisioni e rendere incolmabile la distanza tra la comunità mussulmana e quella europea.

Siamo in guerra con la Libia?

'Noi appoggiamo la lotta al terrore, se concertata da tutti i paesi coinvolti, ma sosteniamo la diplomazia e siamo contrari a una logica militare indiscriminata che porta alla sofferenza di tanti civili inermi, e potrebbe scatenare la terza guerra mondiale. Gestire l'emergenza bellica come è stato fatto in Iraq, Afganistan e Somalia significa non uscirne. Ringraziamo il governo Renzi e il Ministro Gentiloni per il loro impegno continuo sul fronte di azioni diplomatiche e per una risposta non meramente militare'.

Cosa ne pensa dell'incontro del Presidente della Commissione UE con Renzi?

'Sicuramente un segnale molto costruttivo e positivo. Siamo contenti di questo disgelo e della richiesta di Renzi di orchestrare un'azione europea comune in materia di migranti e rifugiati'. La sfida del nuovo millennio dell'Europa è sicuramente la gestione dei grandi flussi migratori e l'integrazione pacifica. Ma la situazione dell'immigrazione e' fortemente legata agli scenari di conflitto, che alimentano i flussi e fanno di un fenomeno endemico, un'emergenza. Emergenza che è ancora più grave nei paesi in cui questi conflitti stanno distruggendo la popolazione civile.

Che notizie arrivano dai medici impegnati nelle zone di guerra sulla situazione sanitaria?

Siamo molto preoccupati per ciò che sta accadendo il Siria, Libia, Yemen, Iraq e Somalia, ma anche in alcuni paesi africani. Manca tutto: non ci sono strumenti chirurgici, sangue, medicine, in alcuni casi mancano anche i medici. Non c'è elettricità: in Libia, a Sirte gli ospedali sono al collasso. Vengono curati solo i simpatizzanti dell'Isis, e per questo tanti medici di origine straniera sono fuggiti. Mancano persino le cure di primo soccorso. Chiediamo con urgenza l'attivazione di un corridoio umanitario per portare aiuto alle popolazioni siriana e libica. Tra i civili ci sono tantissime vittime, soprattutto donne e bambini'.

Scenari allarmanti, che fanno presagire un ulteriore incremento di profughi e rifugiati: nel 2016 120.000 sono stati gli sbarchi ad oggi in Italia e Grecia. Quali sono le prospettive per risolvere il dramma dell'immigrazione?

'Putroppo la situazione sta peggiorando e con l'arrivo dell'estate gli sbarchi sono destinati ad aumentare. Ma l'innalzamento di muri da parte dei popoli che fino a ieri chiedevano aiuto è una realtà molto triste. Noi proponiamo un approccio concertato sull'immigrazione: una legge europea basata sui diritti e i doveri, che definisca uguali responsabilità dei paesi membri e sancisca la libertà di movimento. È' necessario mettere mano al trattato di Dublino, anche per combattere il terrore e tutelare i migranti dai mercanti di uomini. Questo prevede la nostra proposta 'La buona immigrazione', senza dimenticare che per risolvere quello che si sta profilando come il problema del secolo occorre agire a monte, e risolvere i conflitti in atto, che spingono interi popoli a fuggire. Siamo molto preoccupati per un dato drammatico: quasi il 10%dei bambini e giovani che parte con le famiglie, sparisce durante il viaggio. E finisce probabilmente nelle mani di trafficanti di organi o è destinato a subire abusi sessuali'.

Voi avete anche presentato alla Camera due progetti dedicati all'integrazione: uno declinato sull'istruzione e l'altro volto a garantire l'assistenza medica online agli immigrati. In cosa consiste in particolare quest'ultimo?

'Si tratta di un'idea condivisa tra l'ONG Emergenza Sorrisi, Co-mai, UnitiperUnire, l'università telematica UNINETTUNO e l'ASL di RMF: un programma di risposta telematica a tutti i quesiti inerenti la sanità, rivolto agli immigrati. Il progetto ha l'obiettivo di garantire il diritto alla salute e di sfatare i pregiudizi contro gli immigrati e il loro presunto ruolo di portatori di malattie. 426 convegni tenuti sulla materia ci hanno aiutato a capire che non è così, ma che i migranti si ammalano quando arrivano in Italia, a causa per lo più del cambiamento delle condizioni di vita, clima, abitudini alimentari e scarsa igiene dovuta a condizioni abitative precarie. Insieme alla Prof. Anna Maria Garito, stiamo poi gestendo una pagina denominata 'salute globale' all'interno del sito dell'università, in cui 25 medici specialisti di madre lingua rispondono via mail ai quesiti in materia di patologie e cure con il duplice intento da un lato di fare prevenzione e dall'altro di raccogliere dati statistici sul tipo di malattie e sulle abitudini di vita, quali erano nel paese di origini e quali sono in Italia'.

Tornando ai conflitti, come si può gestire l'emergenza?


L'emergenza sanitaria si può affrontare solo con la cooperazione internazionale che si sostanzi in veri aiuti umanitari. Più noi aiutiamo le popolazioni coinvolte, più togliamo all'Isis la possibilità di ricattarle con i servizi sanitari, che è il motivo per cui i jihadisti stanno cercando di arruolare dei medici.

Da quando è stato nominato Focal Point italiano per l'agenzia UNAOC per l'integrazione delle Nazioni Unite, quale è l'impressione sul livello di integrazione in Italia?

Innanzitutto ringrazio il Ministero Affari Esteri per l'impegno a favore del dialogo. Il mio incarico che per me è un onore è stato molto apprezzato dalle nostre comunita' ,associazioni e movimenti  e solidarietà mi è stata espressa da molte ambasciate, tra cui Mai al Kaila, ambasciatrice palestinese in Italia. Sicuramente il livello di integrazione è molto soddisfacente e si registra una buona collaborazione tra arabi, italiani ed ebrei. Il 85% degli stranieri è integrato, il restante 15% in fase di integrazione, ma si tratta soprattutto dei nuovi arrivati, in difficoltà dal punto di vista abitativo, economico e lavorativo. Si deve innestare un dialogo inter religioso costruttivo, senza dimenticare che il 65% del mondo arabo è laico e solo la restante parte è praticante. Non si può penalizzare la maggioranza per qualche elemento fuori controllo. Purtroppo però qui subentra la strumentalizzazione di estremisti e politici senza scrupoli'.

Oggi che l'Iran si muove cercando una sinergia con l'Occidente, quali sono i possibili sviluppi della lotta all'Isis, che avanza in Africa?

Accogliamo positivamente tutti i cambiamenti costruttivi che determinano un avvicinamento tra i popoli. L'Italia ne guadagna come strategia per gli investimenti, e questo ci fa molto piacere.  È un segnale importante: l'Iran potrebbe giocare ruolo importante nella lotta contro il terrorismo. Occorre fermare il conflitto interno tra sciiti e sunniti, che con questa violenza non si era mai manifestato prima. Chiediamo un cessate il fuoco e l'apertura di un corridoio umanitario in Siria, all'insegna dello slogan 'Uniti per il dialogo contro il terrore', come ha più volte dichiarato Papa Francesco, per bloccare lo scontro interreligioso tra la civiltà occidentale e quella islamica'.

L'orizzonte di tolleranza zero e l'inasprimento delle politiche  sugli immigrati nelle comunità di accoglienza - con leggi discriminatorie e l'erezione di muri per impedire il passaggio dei profughi - preoccupano per le implicite conseguenze di fronte allo spettro della chiusura dei confini europei, soprattutto l'Italia, ma anche la Grecia, che rischia di diventare il Libano dell'Europa. Una coscienza civile consapevole che ruoti intorno a una morale internazionale basata sui diritti e i doveri, un approccio orientato al rispetto reciproco, al dialogo, alla cooperazione, alle contaminazioni positive può essere l'alternativa a un futuro di odio interreligioso, conflitti etnici e uno stato di guerriglia continuamente alimentato dagli uomini del terrore.


altre notizie