Lunedì 23 Ottobre 2017  

GIORNALE DI SERVIZIO ED INFORMAZIONE INTERNAZIONALE

IN EVIDENZA

  • Nessuna notizia in evidenza

DAL 2016 LE SPESE SANITARIE SARANNO ACQUISITE DIRETTAMENTE DAL FISCO

I dati sulle spese sanitarie, per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, saranno messi a disposizione del Fisco con il “Sistema tessera sanitaria” dal 2016.
Le informazioni saranno messe a disposizione dell’Amministrazione finanziaria entro il 1° marzo di ogni anno e faranno riferimento alle spese sanitarie sostenute nel periodo d’imposta precedente. Con l'accordo tra il MEF e l'Agenzia delle Entrate è stato disposto il 31 Luglio un provvedimento che impartisce le modalità di accesso ai dati ed il relativo trattamento, osservando però le misure di tutela approntate dal Garante per la protezione dei dati personali, per rafforzare la riservatezza dei dati sulla salute utilizzati per elaborare la precompilata.
 
I dati che saranno messi a disposizione sono:

- codice fiscale del contribuente o del familiare a carico per il quale si fa riferimento alla spesa o al rimborso;

- codice fiscale o partita Iva e denominazione di chi eroga la prestazione;

- data del documento di spesa;

- tipologia di spesa, ovvero ticket, farmaci, acquisto o affitto di dispositivi medici, visite mediche generiche e specialistiche, prestazioni chirurgiche, ricoveri ospedalieri;

- importo della spesa o del rimborso;

- data del rimborso.
 
L’Agenzia delle Entrate avrà accesso ai dati delle spese sanitarie e dei rimborsi, fatta eccezione per quelli che il contribuente ha fatto espressamente richiesta formale di opposizione, inviando al “Sistema tessera sanitaria” la lista dei codici fiscali dei contribuenti interessati dalla dichiarazione precompilata e dei familiari a carico indicati nelle Certificazioni uniche ricevute.
Il “Sistema” elaborerà e fornirà, per ogni soggetto, i totali delle spese e dei rimborsi in base alla tipologia di spesa. L’Agenzia delle Entrate determinerà l’importo complessivo delle spese che risultano fiscalmente agevolabili che potranno essere utilizzate per la dichiarazione precompilata.
 
Il contribuente avrà facoltà di verificare nell’area riservata mediante il sito dell’Agenzia delle Entrate, le informazioni nel dettaglio per le singole spese sanitarie e per i rimborsi, anche dei familiari a carico, dal 15 aprile di ogni anno.  

Il contribuente avrà facoltà di opporsi che i propri dati non siano messi a disposizione dell'Agenzia delle Entrate e potrà manifestarlo, solo dopo la pubblicazione del provvedimento, nei casi:

 - nel caso di scontrino parlante, non comunicando a chi emette il documento fiscale il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria

- in altri casi, chiedendo al medico o alla struttura sanitaria di apporre l’opposizione inserendo la dicitura sul documento  "non si applica alle spese sostenute nel 2015".

 

Articolo di Bea Maurizio

altre notizie
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
advertisement
PER LA TUA PUBBLICITÀ SU LASVOLTA.info
Il prossimo evento

Caparezza incontra i fan a Romaest

Caparezza incontra i fan a Romaest e firma le copie del suo nuovo album 'Prisoner 709' Martedì 26 settembre, alle ore 17:00, presso l'area eventi, secondo piano ingresso nord, del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, Caparezza incon [...]